<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=6542337&amp;fmt=gif">

Gestire setup complessi con il cambio stampi per piegatrici

Nuova Inox è una realtà specializzata nella lavorazione dell'acciaio inox conto terzi. Nell'ottica di ottimizzare accuratamente il lavoro, soprattutto nella fase di piegatura, l'azienda ha scelto un cambio utensili automatico per piegatrici progettato su misura da VICLA.

La necessità di gestire un vasto numero di codici univoci e tempi di attrezzaggio differenti ha reso cruciale l'adozione di un sistema automatico per l'attrezzaggio utensili della peigatrice. “Abbiamo esaminato le proposte del mercato e scelto le macchine di piegatura VICLA, che soddisfavano le nostre esigenze di intercambiabilità e gestione centralizzata degli utensili”, spiega Fabiano Fieni, direttore generale di Nuova Inox Srl di Rovato (Brescia).

L'azienda ha acquistato due piegatrici VICLA .SUPERIOR e un sistema di cambio utensile ATC, riducendo notevolmente i tempi di attrezzaggio e migliorando la fluidità del processo produttivo. Le peculiarità che rendono unico il sistema ATC (Automatic Tool Changer) progettato da VICLA risiedono in tre aspetti chiave: tecnologia ibrida, attrezzaggio automatico, programmazione da remoto.

Due presse piegatrici ibride garantiscono pieghe perfette

Le presse piegatrici ibride sono dotate di motori brushless ad alto coefficiente energetico, dispositivi per il controllo di piega in tempo reale, come il controllo dell'angolo e la bombatura adattiva.

A differenza di una piegatrice elettrica o idraulica, la piegatrice ibrida VICLA è dotata di un impianto idraulico specifico che comprende un circuito idraulico doppio completamente indipendente, ciascuno dotato di un proprio serbatoio, motore, pompa e inverter. Questa scelta costruttiva dimezza il piping e l'impiego di olio idraulico, aumenta la velocità di esecuzione e riduce drasticamente i consumi energetici. Inoltre, non risente dei limiti strutturali tipici di una pressa piegatrice elettrica.

La doppia guida conserva stabilità e perpendicolarità della traversa superiore rispetto al piano di lavoro: questo permette di mantenere la precisione di piega con utensili e intermedi differenti, garantendo nel tempo il mantenimento dei centraggi effettuati al collaudo.

Le due piegatrici collegate al magazzino utensili automatico dispongono inoltre dell'innovativo sistema Tool Locator che, per mezzo di  LED incorporati nel bloccaggio superiore, ha la doppia funzione di indicare la corretta posizione dei punzoni durante la fase di attrezzaggio e di aiutare l’operatore a individuare l’utensile attivo in modalità di produzione.

Come funziona il cambio stampi ATC

piegatrice con cambio utensili automatico per rotazione utensili di 180°-1Il cambio stampi automatico ATC di VICLA è concepito proprio per ridurre al minimo i settaggi quando gli attrezzaggi si susseguono uno dopo l’altro; il sistema riesce a ridurli di 4 o 5 volte rispetto alle attività manuali. Inoltre elimina i tempi morti tra una fase e l'altra, consentendo di passare direttamente dal taglio alla piega del pezzo senza dover attendere i tradizionali tempi di attrezzaggio. In Nuova Inox è inoltre possibile sfruttare un unico magazzino utensili su tutte le piegatrici del reparto, mantenendo lo stesso CAM a cui gli operatori erano già abituati.

Un valore da non dimenticare

In Nuova Inox si è constatato che l’esperienza pluridecennale di piega di un operatore è davvero un valore aggiunto: “abbiamo visto – conclude il direttore generale Fabiano Fieni - che non di rado questa figura professionale è capace di “inventare” una strategia di piegatura migliore di quella che il software stesso suggerisce, perché è la memoria storica dell’azienda, perché è abituato a valutare, fare scelte, preferire una soluzione a un’altra, per esempio ridurre al minimo le rotazioni del pezzo, su 180°, o forse 360°, e così via. Ma non tutti sono così esperti, e allora l’automazione è utilissima nelle operazioni di routine, attraverso le quali anche un neofita può diventare produttivo; anzi, può sfruttare il CAM per far tesoro dei risultati e quindi imparare!

Abbiamo messo in opera un mix di macchine piegatrici, magazzino, ergonomia, riduzione dei tempi di setup, sicurezza, senza tralasciare l’approccio 4.0 e il tracciamento delle varie fasi. Siamo certi che questo assetto in azienda ci permetterà di consolidare la nostra attività di carpenteria attraverso una maggiore capacità produttiva, dopo la nostra forte crescita degli ultimi anni. Per quanto riguarda il futuro, guardiamo con attenzione all’automazione per saldature e finiture, sempre pronti a innovare”.

manuale pressopiegatura pdf

 

e altre caratteristiche avanzate, garantiscono una precisione di piega eccellente, 

Sullo stesso argomento

Come controllare l'angolo di piega con il DATA M: 5 metodi

📥Scarica la guida: i metodi di piega con il DATA M

IL CONTROLLO DELL'ANGOLO DATA M

Il controllo...

Continua a leggere

Gestire il ritorno elastico nella piegatura della lamiera

Uno degli effetti fisiologici e indesiderati delle lavorazioni a deformazione è il cosiddetto ...

Continua a leggere

Manutenzione pressa piegatrice: la guida completa

La manutenzione della pressa piegatrice per lamiera è un aspetto fondamentale per mantenere...

Continua a leggere